Instagram

Seguimi!

Biscotti al burro e violette con lo stile di Fortnum and Mason

23 gennaio 2018
biscotti al burro e violette

Confesso una dipendenza: i biscotti inglesi, soprattutto se allo zenzero o aromatizzati con petali di fiori, come i regali Violet Biscuits di Fortnum and Mason.

Eleganti, burrosi, piccoli e croccanti, i biscotti al burro e violette sono l’abbinamento perfetto per un tè pomeridiano leggero e senza latte (possibilmente un tè di Ceylon).

Posso anche farne una scorta generosa – per quel che ti consentono le attuali politiche dei voli low cost – ma finiscono sempre troppo in fretta; così, un giorno, ho deciso di provare a imitare l’inimitabile e a ricreare a casa questo fulgido esempio di pasticceria secca dallo stile britannico certificato.

Il risultato è stato gradevole – eufemismo un po’ english per dire che a me sono piaciuti molto – come avrai modo di constatare se seguirai la ricetta.

COSA SERVE:

200 g di farina 00, 90 g di zucchero per i biscotti e altro q.b. per la confezione, 175 g di burro salato, 50 g di farina di mandorle, un cucchiaino di essenza di violetta (per uso alimentare), 2 cucchiai di violette candite.

COME SI FA:

  • Batti zucchero e burro fino a ottenere la consueta crema spumosa.
  • Unisci l’essenza di violetta e poi incorpora poco alla volta la farina di mandorle e poi la farina bianca, lavorando a mano. Unisci le violette triturate a mano. Il composto, che non deve essere iper-lavorato, ti sembrerà molto tenero e abbastanza appiccicoso.
  • Cospargi di zucchero semolato o demerara biondo un foglio di carta da forno e forma con il composto un cilindro di circa 5/6 cm di diametro.
  • Avvolgi il cilindro di pasta con lo zucchero, serra il pacchetto, sigillalo anche con una pellicola e metti a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Il mio consiglio, in realtà è di tenercelo fino al giorno dopo, se non addirittura congelare il prodotto fino al momento di infornare.
  • Quando è il momento di cuocere, scalda il forno a 160°C (ventilato).
  • Affetta il cilindro di pasta con un coltellino affilato, tagliando biscotti spessi 0,8/1 cm.
  • Disponili sulla placca e fai cuocere indicativamente per 20 minuti. I biscotti al burro non devono prendere colore, quindi non appena vedi un bordo scurirsi leggermente, estrai la placca dal forno.

Ora che sono cotti, non toccarli! Se sono caldi si sbriciolano anche se li fissi troppo intensamente! Per trasferirli in un contenitore, devi aspettare che siano completamente freddi.

UNA NOTA SUGLI INGREDIENTI

Burro salato: non so se ti piace o se lo spalmi già a colazione, tuttavia utilizzare burro normale e poi aggiungere sale non ti darà lo stesso risultato. Al supermercato ormai trovi il Lurpack danese e va benissimo.

Violette candite: nonostante abbia già fornito una ricetta per farle in casa – che è esatta ma forse più adatta a maniaci del controllo che a persone normali – se non le trovi in una pasticceria, puoi sostituirle con le caramelle Leone alla violetta; se spezzi le caramelle in granellini, non si scioglieranno nell’impasto e daranno una gradevole sensazione croccante ai biscotti.

Come al solito aspetto di sapere come ti è riuscita la mia ricetta e se ti è piaciuta, non dimenticarti di condividerla.