QUANDO

Sicurezza sugli sci: si impara in pista con “Il Sorriso di Matilde”

11 gennaio 2017
Il “SAFELY FUN TOUR” di Il Sorriso di Matilde ONLUS: educare i bambini alla sicurezza in pista attraverso il gioco.

Il “SAFELY FUN TOUR” di Il Sorriso di Matilde ONLUS: educare i bambini alla sicurezza in pista attraverso il gioco.

Siamo tutti d’accordo sul fatto che la neve sia uno dei divertimenti più belli del mondo, vero?

Un momento di gioco, sport e contatto con la natura non dovrebbe mai trasformarsi in tragedia, invece purtroppo gli incidenti sulle piste da sci stanno aumentando e, di anno in anno, alla chiusura di ogni stagione si tirano le somme e gli incidenti sono tanti, troppi, e in continuo aumento.

Purtroppo i motivi sono molti: innanzi tutto – nonostante lo sci alpino sia uno sport abbastanza costoso – è più semplice di un tempo raggiungere le piste e gli sciatori sono tantissimi; sfortunatamente, molti di loro sono poco allenati e tecnicamente scarsi. Mentre solo pochi decenni fa era abbastanza complicato padroneggiare a sufficienza gli sci per scendere da un pendio innevato, grazie alle nuove attrezzature chiunque ha la sensazione – erronea – d’imparare in pochissimo tempo e poter affrontare qualsiasi pista. Se a questi fattori si aggiunge che le discese sono sempre più curate – lisce come tavoli da biliardo – e che gli impianti devono essere veloci e performanti per accontentare il maggior numero di sciatori, ne consegue l’elevata probabilità di trovarsi a sciare in mezzo a una massa di schegge fuori controllo. Velocità eccessiva e poca attenzione sono i primi fattori di rischio.

Se il problema della sicurezza si sta facendo sempre più pressante, quali sono le comuni precauzioni da adottare per sciare sicuri e qual è la situazione legislativa in materia?

Per prima cosa l’attrezzatura: nel post “neve per principianti” ho già ironizzato scherzosamente sulla necessità di usare sempre il casco ma quest’abitudine – ancora troppo poco diffusa e considerata velleitaria per gli adulti – è d’obbligo per i bambini, così come dovrebbero esserlo pettorina e paraschiena. In secondo luogo sarebbe necessario affidarsi – fin da piccoli e per il tempo necessario – a una buona scuola di maestri esperti.

Dal punto di vista normativo, invece, esiste una legge-quadro –  la L. 363/2003 – che contiene alcuni principi da applicare sia ai gestori degli impianti sia ai singoli sportivi nell’obiettivo di implementare la sicurezza; tuttavia, la legge è molto generica e non contiene disposizioni chiare e precise che stabiliscano doveri e responsabilità. La conseguenza è che, quando si verificano incidenti, l’unica regola che viene utilizzata nei processi è quella – non scritta – che fa riferimento alla “diligenza dell’uomo medio” con risultati interpretativi molto vari ed imprevedibili. Poi, a livello locale, possono esistere normative come quella della virtuosa provincia di Trento – molto avanzata in questa materia – che identifica in modo preciso i doveri dello “sciatore responsabile” e degli enti gestori, ma questo tipo di iniziative sono affidate alla buona volontà degli amministratori nelle zone particolarmente coinvolte dal turismo alpino.

 ONLUS “Il Sorriso di Matilde” - nata nel 2014 - si è data come finalità principale il tema della sicurezza sugli sci

ONLUS “Il Sorriso di Matilde” – nata nel 2014 – si è data come finalità principale il tema della sicurezza sugli sci

In questo contesto, molto incerto ma che tocca da vicino tutti gli amanti della montagna d’inverno, si muove la ONLUS “Il Sorriso di Matilde”, fondata nel 2014 dalla volontà della famiglia De Laurentiis, per onorare la memoria della piccola Matilde, travolta sulle piste da sci.

“Il Sorriso di Matilde” – oltre a occuparsi di solidarietà sociale a favore della infanzia disagiata – si è data come finalità principale il tema della sicurezza sugli sci, sensibilizzando l’opinione pubblica al tema della prevenzione e della sicurezza dei bambini che praticano questo sport.

Quest’anno, troverai “Il Sorriso di Matilde” in pista con il “SAFELY FUN TOUR 2017”, durante il quale un team di professionisti – in collaborazione con i gestori degli impianti, le Forze dell’Ordine e le scuole sci del comprensorio coinvolto – organizzano attività ludiche e formative direttamente sui campi da sci, coinvolgendo i piccoli sciatori e le loro famiglie.

Il primo appuntamento con il “SAFELY FUN TOUR 2017” sarà a Cortina d’Ampezzo il 15 gennaio.

calendario-sorriso-di-matilde

Il calendario delle giornate sulla neve 2017 con Il Sorriso di Matilde

Le giornate sulla neve contribuiranno a creare una massa critica di persone sensibilizzate al tema della sicurezza.

Il Sorriso di Matilde ONLUS si prefigge infatti di far adottare su scala nazionale un “codice dalla neve”; a questo proposito, le avvocatesse Gaetana Morgante e Katia Zulberti stanno portando avanti un’attività normativa che aspira a diventare progetto di legge.

Se sei una sciatrice appassionata e vuoi che il tuo sport del cuore sia solo una bella esperienza, puoi seguire Il Sorriso di Matilde ONLUS anche su Facebook.

La sicurezza in montagna in questo momento ha bisogno dell’interessamento della società civile.

Nel frattempo, durante le ultime sciate di stagione, ricordati sempre che una bella testa non è uscita dal parrucchiere ma è quella intera dentro a un casco.

    Leave a Reply