Arte costume società: Fashion as Social Energy

31 Maggio 2015
Michelangelo Pistoletto - Venere degli stracci 1967

Fashion as Social Energy è l’ultima mostra assolutamente imperdibile inaugurata a Milano.

L’esposizione, organizzata a Palazzo Morando da Connecting Cultures (agenzia di ricerca no profit con sede a Milano, fondata nel 2001 da Anna Detheridge) mette a tema l’interpretazione della moda sia attraverso un’ottica artistica ed espressiva, sia come motore di un cambiamento di prospettiva sociale culturale ed etica.

Luigi Coppola e Marzia Migliora - Io in testa 2013

Luigi Coppola e Marzia Migliora – Io in testa 2013

L’arte contemporanea reinterpreta il tessuto e la creazione attraverso le opere di quattordici artisti internazionali: le opere esposte sono narrazioni dai significati densi, a volte un po’ ermetici, che portano a pensare in maniera innovativa.

Michelangelo Pistoletto - La Venere degli stracci 1967 - Nasan Tur - Demonstratiom Backpack 2006

Michelangelo Pistoletto – La Venere degli stracci 1967 – Nasan Tur – Demonstratiom Backpack 2006

Fashion as Social Energy apre una nuova visuale anche sulla moda a Milano: ospitata nel Quadrilatero, per una volta la moda non è solo arte applicata e fenomeno economico – espressione di solito goduta attraverso le sfilate o indossata – ma fenomeno sociale positivo e motivo di dibattito sulla relazione tra arte e vita della città. Gli artisti scardinano le abitudini e parlano della vita che cambia, rimanendo nell’ordine del simbolico.

Antonio Marras 2015

Claudi Losi, Letter Jacket_Balena Project 2004-2014 – Antonio Marras  – per diversi mesi una giacca, abbracciata a un pupazzo di cane, è stata lasciata all’aria aperta in balia della pioggia e del vento. Poi Antonio ha appeso relitti, forse barche portate dal mare sulla spiaggia di Alghero.

In alcuni casi le opere sono state performate: ad esempio i pezzi di “Io in testa” (2013) di Luigi Coppola e Marzia Migliora sono stati indossati durante l’occupazione del Teatro Valle a Roma.

Luigi Coppola e Marzia Migliora - Io in testa 2013

Luigi Coppola e Marzia Migliora – Io in testa 2013

Luigi Coppola e Marzia Migliora - Io in testa 2013

Luigi Coppola e Marzia Migliora – Io in testa 2013

Andrea Zittel

Andrea Zittel

Kateřina Šedá - For Every Dog a Different Master

Kateřina Šedá – For Every Dog a Different Master – istallazione composta da un gran numero di camicie identiche, prodotte dalle famiglie di un quartiere di Brno

Maria Papadimitriou - Gipsy Globales

Maria Papadimitriou – Gipsy Globales –

Maria Papadimitriou rappresenta la Grecia alla Biennale di Venezia 2015.  Ha compiuto un lavoro sull’estetica Rom. Gipsy Globales crea una similitudine tra i viaggi dei Rom e noi che surfiamo in internet come zingari globali che girano per il mondo seguendo le loro strade.

Mella Jaarsma - The pecking order 2015

Mella Jaarsma – The pecking order 2015

Mella Jaarsma - The pecking order 2015

Mella Jaarsma – The pecking order 2015

Mella Jaarsma - The pecking order 2015

Mella Jaarsma – The pecking order 2015

I temi della mostra sono oggetto di incontri, performance e serate conviviali. Nonostante la mostra sia molto potente espressivamente e emotivamente, vi consiglio di prenotare una visita guidata [email protected] perchè alcune opere, bellissime, hanno assolutamente bisogno di essere introdotte.

Wurkmos e Bassa Sartoria, Vestimi 2014

Wurkmos e Bassa Sartoria, Vestimi 2014

Lucy + Jorge Orta

Lucy + Jorge Orta

Lucy + Jorge Orta

Lucy + Jorge Orta

DOVE:

Fashion as social energy – Palazzo Morando – Via Sant’Andrea 6 – Milano

Fino al 30 agosto 2015

Quanto tempo impiegate a vederla: vi consiglio un paio d’ore, soprattutto se non volete perdervi la video istallazione di Rä di Martino, The show MAS Go On (2014) sui magazzini MAS di Roma, onirico e ironico (e con un Filippo Timi che canta magnificamente dentro un cesto di mutande)