Instagram

Seguimi!

Corsi e ricorsi storici: il risotto alle fragole.

21 aprile 2017
Risotto alle fragole

Penso ti sia già capitato di notare che alcuni ingredienti o alcuni piatti viaggiano nei menu come delle meteore: restano di moda quel tanto che basta per non volerli più vedere e poi scompaiono, dopo averci nauseato, restando relegati in alcune nicchie d’offerta incapaci di svecchiarsi. Era successo con la rucola degli anni ’90, temo succederà con il cavolo nero che quest’anno mi sono vista riproporre persino come confettura e di sicuro è successo dopo gli anni ’80 con il famigerato risotto alle fragole (sostituto nelle cucine dei single con le casalinghe penne alla vodka).

Non ho più pensato al risotto alle fragole fino a quando mi è capitato di doverlo ri-cucinare per un video super carino dell’olio Monini.

Non mi ricordavo neppure che sapore avesse e invece è stato una piacevole riscoperta, confermando le teorie dei flussi e riflussi storici.

Continua a sapere di anni ’80 ma è buono e vale la pena inserirlo tra i piatti da fare nella stagione delle fragole (ti prego, non a San Valentino come viene spacciato di solito).

Si prepara come un normalissimo e semplicissimo risotto, salvo un paio di accorgimenti.

risotto alle fragole

Risotto alle fragole: back to ’80s. Piatto Manifatture di Herend courtesy Amleto Missaglia Milano

Per 4 per persone procedi così:

  • Trita una piccola cipolla rossa e falla appassire in 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva.
  • Versa 280 g di riso Carnaroli e lascialo tostare leggermente (l’abilità sta non far bruciare la cipolla).
  • Bagna il riso con un bicchiere di spumante (io ho usato un Moscato d’Asti DOCG Bricco delle Merende di Marco Capra)
  • Quando il vino è sfumato, aggiungi 400 g di fragole mature tagliate a fettine e poco brodo di verdura molto leggero. Le fragole lasciano molta acqua di vegetazione, perciò fai attenzione a quanto liquido aggiungi fino al termine della cottura.
  • Esattamente a 15 minuti dall’inizio, togli il risotto dal fuoco e aggiungi 2 cucchiai di mascarpone, la scorza grattugiata di un limone e un cucchiaino di erba cipollina.
  • Lascia riposare il risotto e poi decora i piatti con qualche fragola perfettamente in stile eighties’.

Taglia le mani a chi ti chiede del formaggio grattugiato. Se lo fanno, la prossima volta prepara a costoro un risotto in busta.

Lo consiglio per un pranzo al sole con amici che vogliano ricordare i tempi in cui avevano i poster di Stallone attaccati in camera. Se nella compagnia ci sono pupattoli, ho testato personalmente che apprezzano la ricetta.

Il bellissimo piatto con le fragoline che vedi nell’immagine fa parte di un servizio delle Manifatture di Herend, porcellane ungheresi dipinte a mano, graziosamente imprestato da Amleto Missaglia, uno dei rari rivenditori italiani di questo oggetto.