Instagram

Seguimi!

Un castello di biscotti allo zenzero per la Fata Confetto

15 Dicembre 2018
biscotti e casetta di pan di zenzero

Prima mossa: un po’ di musica.

Il sottofondo ideale per questi biscotti è la danza della Fata Confetto dal II atto dello Schiaccianoci.

Seconda mossa: infilarsi un grembiule e pesare gli ingredienti.

  • 350 g di farina 00
  • Un cucchiaino di bicarbonato (5 g)
  • 2 cucchiaini di spezie miste per panforte o zenzero in polvere
  • 115 g di burro freddo a cubetti
  • 175 g di zucchero di canna
  • 1 uovo grande
  • 50 g di miele d’acacia (circa 3 cucchiai), leggermente intiepidito per renderlo più fluido.

Terza mossa: impastare.

  • Passa al mixer lo zucchero per ridurne la grana.
  • Setaccia nel boccale del robot da cucina la farina con le spezie ed il bicarbonato, quindi unisci il burro e metti in azione fino ad ottenere un composto simile al pangrattato.
  • Unisci lo zucchero, l’uovo leggermente sbattuto, il miele tiepido e mescola finché l’impasto non tende a staccarsi formando una palla.
  • Versa sulla spianatoia leggermente infarinata e termina di impastare a mano, piegando e ripiegando fino a quando la pasta non sarà ben elastica.
  • Fai un panetto e lasciala riposare dentro un sacchettino di plastica per alimenti per 30 minuti.

Se ne prepari molta, fai dei panetti da conservare in freezer.

Quarta mossa: tagliare i biscotti e cuocerli.

  • Scalda il forno a 170°C e copri di carta due grandi placche per la cottura.
  • Stendi con il mattarello la pasta alta 5 mm e ritaglia le figure che ti servono. Per la casetta, disegna in precedenza le sagome o usa tagliapasta già pronti. Per le decorazioni dell’albero, ricordati di fare un forellino utilizzando una pipetta rotonda o una cannuccia per far passare un nastrino.
  • Fai cuocere i biscotti per 15 minuti, senza farli colorire troppo sui bordi.

Se durante la cottura i buchini dovessero ostruirsi, riaprili subito con un ago da lana non appena li hai sfornati.

Attendi che i biscotti siano completamente freddi prima di decorarli.

…ed ora un po’ di chiacchiere per chiarire le idee

Tanto per cominciare, questi biscotti “non invecchiano”. Sono buonissimi anche dopo un paio di settimane mentre potrebbero non sembrarti eccezionali se li addenti subito dopo averli fatti.

Se devi regalarli, chiudili dentro sacchettini di cellophane alimentare e non ti preoccupare di quando li consegnerai, anche se trascorrerà un po’ di tempo.

Utilizzo la stessa ricetta sia per preparare la casetta di pan di spezie, sia i biscotti augurali da appendere all’albero di Natale. Questi ultimi, oltre ad essere belli e buoni, sono …economici: hai in giro per casa gatti intraprendenti o bambini molto piccoli? Lascia nella scatola le palline di vetro soffiato tramandate da cinque generazioni e usa i biscotti.

La pasta del biscotto prende diverse sfumature di colore in base al tipo di zucchero con cui la impasti: puoi usare melassa molto scura al posto del miele e ottenere un biscotto che sarà bellissimo solo con una decorazione bianca di ghiaccia reale, oppure usare zucchero bianco e dello sciroppo di glucosio.

A questo proposito, ho parlato approfonditamente della ghiaccia in questo post: è l’ingrediente fondamentale per incollare i pezzi di una casetta oltre al mitico ed insostituibile CMC.

Se i biscotti devono essere più commestibili che decorativi, puoi usare fondente di zucchero, confettini, caramelle, Smarties e tutto quello che ti piace. Un giro su Pinterest per ispirazione? Perché no. Io lo uso per darmi la carica, poi faccio di testa mia.

L’ingrediente per la decorazione che preferisco – in abbinamento con le spezie del biscotto – è il cioccolato fondente: semplici fili di cioccolato fatti colare a casaccio.

Le spezie da panforte non sai dove prenderle?

Hai già cercato anche in farmacia? In erboristeria? On line?

Se proprio non sai più dove sbattere la testa, metti nel mortaio cannella, cardamomo, noce moscata, chiodi di garofano, anice e zenzero.