Instagram

Seguimi!

Biscotti morbidi go-veg ai mirtilli

4 Giugno 2015

Oggi ho preparato una torta di compleanno, discusso animatamente per fissare la data di un pigiama party, confezionato ventidue sacchettini di caramelle assortite e ho caricato – inverosimilmente – una spesa enorme in un portabagagli minuscolo.

Mentre il forno era ancora acceso, ho pensato che avevo bisogno di gratificazione, ma in questi giorni tutte le mie amiche sono alle prese con strane pratiche detox, quindi ho associato le due esigenze e ho preparato i biscotti morbidi ai mirtilli, in versione vegana.

È il tipo di ricetta che permette di non andare per il sottile e ottenere, in dieci minuti, un risultato di gran lunga eccedente il tempo e l’abilità impiegati. Inoltre, quando ho bisogno di rimettere in sesto i neuroni, preferisco applicarmi al cibo vegetariano o più strettamente vegano. Non è una scelta duratura, ma è salutare e mi piace molto.

Disclaimer: non sono veri biscotti, non sono molto dolci, vanno mangiati appena fatti, aspettando giusto il tempo di non ustionarsi. Il bello è che i mirtilli tiepidi esplodono in bocca.

La dose che segue serve per dieci dolcetti, ampiamente sufficienti per una colazione o una merenda di quattro persone.

Quindi:

  • Ho scaldato il forno a 190°C.
  • Ho setacciato in una ciotola 150 g di farina con un cucchiaino di lievito per dolci, mezzo cucchiaino di cannella e un pizzico di sale.
  • Ho aggiunto 50 g d’olio d’oliva e mescolato con una mano.
  • Ho aggiunto 50 g di zucchero Demerara e mescolato.
  • Ho unito 120 g di yogurt di soia, 50 g di uvetta e una vaschetta di mirtilli freschi e mescolato pochissimo.
  • Poi ho distribuito il composto sulla placca coperta di carta da forno, aiutandomi con il cucchiaio per il gelato. Ho cosparso generosamente di zucchero.
  • Ho tolto l’altra torta dal forno e lasciato cuocere i biscotti per 20 minuti (se, trascorso questo tempo, sono ancora molto morbidi al centro, spegnete il forno, apritelo leggermente e lasciateli asciugare per altri cinque minuti.)

A volte basta poco per essere pronte ad affrontare orde di minorenni sovraeccitati e un numero imprecisato di saggi scolastici.

  • Sabina
    22 Ottobre 2016 at 18:08

    Buonissima questa ricetta leggera e veloce! Tra le mie preferite, Piace a grandi, piccini e anche ai piu’ dietisticamente complicati…Grande Olivia!