Instagram

Seguimi!

Chiacchiere e couscous

16 giugno 2015
couscous di pesce - ph. Olivia Chierighini

Non esiste una stagione ideale per incontrare le amiche del cuore ma ormai è estate ed è tutto un fremere per stare fuori.

Non vedo le ragazze da mesi.  Abbiamo voglia di chiacchierare e il blablabla ininterrotto mette appetito.

Potremmo uscire ma avremmo voglia di un posto tranquillo e questa parola non è mai stata contemplata nel vocabolario cittadino. Inoltre – a dispetto di un numero di ottimi nuovi ristoranti, giustificatamente poco abbordabili – il rischio più frequente è quello di mangiare malissimo spendendo una cifra ridicolmente alta, soprattutto in centro, soprattutto dove si concentrano i forzati del pausificio (N.d.A. pausificio: dicasi di pausa-ufficio in cui è imperativo nutrirsi con i colleghi, ingurgitando alternatamente insalatina-panino- suhi-cibo precotto) e nelle zone più cool.

Quindi si sta a casa, in balcone o in terrazza. In questo periodo, siamo tutte particolarmente affezionate al couscous, perciò ho pensato che anche voi, alle vostre amiche potreste preparare questa ricetta a base di pesce e…

  • Mettete in un tegame 250 ml di brodo di pesce, aggiungete un pizzico di sale e 2 cucchiai di olio e.v.o.; quando bolle, versate 250 g di cous cous. Spegnete il fuoco e fate riposare due minuti.
  • Aggiungete 2 noci di burro e fate cuocere a fuoco lento per altri due minuti, continuando a mescolare. Spegnete il fuoco e sgranate il composto con l’aiuto di una forchetta.
  • Tagliate a cubetti 100 g di zucchine, 100 g di sedano rapa, 100 g di carote e fate saltare in padella con un filo d’olio. Unite 100 g di piselli lessati.
  • Mettete 80 g di vongole in un tegame (a fuoco lento) con un cucchiaio di prezzemolo tritato, uno spicchio d’aglio, coprite con un coperchio e lasciate che sia aprano con il calore. Eseguire lo stesso procedimento con una manciata di cozze. Separate i molluschi dal proprio guscio; con un colino filtrate il brodo di cottura e mettetelo in una ciotola.
  • Mettete in un tegame 4 cucchiai d’olio e uno spicchio di aglio schiacciato; aggiungete 100 g di seppie tagliate a rondelle, 100 g di gamberi sgusciati e 80 g di polpo a pezzettini. Fate soffriggere qualche secondo, poi aggiungete il liquido di cottura dei molluschi e lasciate cuocere per dieci minuti.
  • Aggiungete 10 g di pomodorini tagliati a spicchi e prezzemolo tritato a piacimento.
  • Mescolate tutti gli ingredienti – aggiustando, olio, sale e pepe – attendete qualche minuto e servite.

La salsina di accompagnamento è semplicemente dello yogurt naturale, leggermente salato e acidulato con succo di limone, poca menta e cetriolo tritato.

Poi mi raccontate cose vi siete dette?