Instagram

Seguimi!

Barmbrack: il dolce tradizionale irlandese per i mesi freddi.

24 Ottobre 2019
Barmbrack: il dolce tradizionale irlandese per i mesi freddi.

Un amico fanatico d’Irlanda mi ha provocato con questo dolce tradizionale e io sono caduta nella trappola. Ho messo a confronto alcune ricette di barmbrack e mi è subito apparso abbastanza chiaro che si tratta di una delle tante torte di frutta della tradizione germanica, a partire dal nostro Zelten trentino, compreso il suo significato bene augurante.

Il barmbrack è un dolce per Halloween che porta con sé una componente giocosa: bisogna infilare nell’impasto una moneta, un anello o un pisello secco. Ogni oggetto trovato avrà per chi lo riceve nella propria fetta un significato: la moneta porterà buona fortuna, l’anello un matrimonio entro un anno e il pisello…nessun matrimonio. Pare ci siano anche altri oggetti corrispondenti ad altri messaggi ma credo dovrò andare a verificare sul posto quanto prima.

La cosa più importante, però, è che il barmbrack è buono, il tipo di dolce ipercalorico che piace a me: dichiaro sotto giuramento che ho testato la ricetta e che vale la pena provarlo.

Quando non lo infornano per Halloween, gli irlandesi lo mangiano all’ora del tè spalmato di burro. Nella versione più comune, il dolce – ideale per i mesi freddi, quindi più o meno dieci su dodici – viene preparato soprattutto con uvetta passa. Non dimenticarti il whiskey, possibilmente uno buono!

COSA TI SERVE per 2 stampi rettangolari da plum cake da 24 cm.

Trovo sia uno spreco di tempo accendere il forno per fare un dolce piccolo quando puoi farne più di uno e conservarli o regalarli. Quindi, eventualmente raddoppia l’impasto, non dimezzarlo mai.

  • Un litro d’acqua
  • 3 cucchiai colmi di tè nero
  • 750-800 g di frutta secca mista (mandorle, noci, nocciole, fichi, prugne, albicocche, vari tipi di uva passa, mirtilli e cranberries)
  • 100 g di whiskey
  • 250 g di zucchero Demerara
  • 450 g di farina auto lievitante
  • 2 cucchiaini di bicarbonato
  • 2 cucchiai colmi di spezie miste per panforte
  • Un pizzico di sale
  • 2 uova grandi

COSA DEVI FARE

Prepara un buon tè nero con un litro d’acqua bollente e 3 cucchiai colmi di foglie sfuse. Lascia infondere per 5-7 minuti, filtra il tè e lascialo raffreddare.

Già che ci sei, rivesti due stampi rettangolari da plum cake con la carta forno.

Prepara la frutta. Non deve essere tritata ma spezzata e sminuzzata in maniera grossolana e irregolare.

Mettila in una ciotola capiente, poi versa il whiskey e 500 g di tè nero ormai a temperatura ambiente. Lascia infondere per tutta la notte.

Accendi il forno ventilato a 170°C.

Metti nella planetaria (frusta a K) la farina, il lievito, lo zucchero, il pizzico di sale, le spezie. Mescola tutto per un attimo e poi aggiungi le uova.

Mentre la frusta è in azione, versa a filo il liquido della frutta ed infine tutta la frutta secca, lavorando il minimo indispensabile ad ottenere un composto molliccio.

Dividi equamente il composto negli stampi.

A questo punto, puoi inserire le “sorpresine” di Halloween.

Fai cuocere per un’ora.

Una volta sfornati i barmbrack, lasciali raffreddare e poi avvolgili in carta da forno e pellicola alimentare: prima di mangiarli dovranno passare almeno due giorni.

Noticine:

Se non hai la planetaria, niente panico: fai a mano. Questo strumento o un robot da cucina è particolarmente utile se devi gestire un impasto abbondante o pesante come questo. Puoi comunque arrangiarti con quello che hai!

Se non trovi le spezie miste per panforte (che sono le stesse che si usano anche per i biscotti di Natale e per un miliardo di ricette di dolci nordici) puoi usare solo cannella in polvere. A me piace mescolare all’impasto anche dello zenzero candito tagliato molto fine.

Non ho ancora testato per quanto tempo si possa conservare questo dolce ma – non essendo molto diverso da altri analoghi – mi azzarderei a dire che, se lo tieni ben sigillato, può restare ad aspettare anche una decina di giorni, se non di più.