Instagram

Seguimi!

Good Night Stories for Rebel Girls: un bon ton per anti-veline.

26 agosto 2016
goodnight stories for rebel girl

Come può un libro di favole della buonanotte raccogliere 675.000 dollari prima della sua pubblicazione?

Elena Favilli e Francesca Cavallo, fondatrici di Timbuktu Labs.

Elena Favilli e Francesca Cavallo, fondatrici di Timbuktu Labs.

È quello che è successo per Good Night Stories for Rebel Girls”, il progetto Kickstarter di Elena Favilli e Francesca Cavallo, co-fondatrici di Timbuktu Labs, un incubatore innovativo di progetti media per bambini. Quando il progetto è stato lanciato, alla fine di aprile del 2016, ha raccolto in sole 30 ore il denaro necessario alla sua realizzazione e in capo a un mese “Good Night Stories for Rebel Girls” è diventato il libro ad aver raccolto più soldi nella storia del crowdfunding.

Ora il libro è approdato anche nelle librerie italiane con il titolo “Favole della buonanotte per bambine ribelli” (Mondadori)

“Favole della buonanotte per bambine ribelli” è una raccolta di 100 storie illustrate che celebrano la vita di altrettante donne straordinarie.

Tra le pagine troverai donne vere – che spuntano dal passato o che sono eroine del presente – e che hanno realizzato grandi sogni nonostante le difficoltà. Ci sono pittrici come Frida Khalo, danzatrici, astronautecome Mae Jamison, cuoche, cantanti jazz, scrittrici come le sorelle Bronte, donne che si sono occupate di politica e tante altre.

Le ragazze ribelli sono quelle donne che hanno cambiato il corso della storia in ogni parte del pianeta.

Il libro è stato definito una sorta di “bon ton per anti-veline”.

Elena Favilli, CEO e cofondatrice di Timbuktu dice del progetto: “Come imprenditrici donne, spesso ci siamo trovate a desiderare d’essere cresciute in un ambiente più ricco di modelli femminili da prendere ad esempio”.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

In questo momento noi donne ci sforziamo di essere focalizzate e ci circondiamo di libri che parlano di potere femminile ma che spesso arrivano troppo tardi. Secondo Elena Favilli, le ricerche dimostrano che le bambine – quando arrivano all’adolescenza – hanno già meno fiducia in sé stesse dei coetanei maschi. “Good Night Stories for Rebel Girls” vuole essere un esempio di un nuovo modello narrativo, necessario alle ragazze prima possibile.

I Timbuktu Labs hanno lavorato in laboratori per circa 5 anni, raccogliendo materiale che testimonia come gli stereotipi di genere permeino i libri per bambini di ogni età.

“Favole della buonanotte per bambine ribelli” è dedicato anche a quei genitori che si sentono disarmati di fronte a una letteratura per l’infanzia che offre pochi esempi di donne forti e assertive. Il volume è una collezione di racconti che ispireranno le ragazzine a esplorare, imparare e sognare senza limiti. “È quello che una favola moderna dovrebbe insegnare” aggiunge Francesca Cavallo, “Il nostro sogno è quello di essere sul comodino di bimba”.

Ogni storia è illustrata da un’artista diversa, proveniente da una differente parte del mondo.

“Volevamo che questo libro fosse anche il portfolio delle 100 migliori illustratrici dei nostri tempi”, continua Elena Favilli, “pensiamo sia nostro dovere dare voce al lavoro straordinario che le artiste creano ogni giorno, in ogni angolo del globo”.

[Articolo pubblicato su donnad.it]

    Leave a Reply