COME

Torta di mele della nonna senza burro

8 febbraio 2017
Torta di mele della nonna senza burro

Questa non è la ricetta di Nonna Papera: dai fumetti si deduce che quelle sottratte da Ciccio sono classiche apple pies (pasta sopra e sotto, mele in mezzo).

Questa è la ricetta di mia nonna, credo identica a quella di un altro milione di nonne italiane, ma le sono affezionata perché, uscita dal forno ben prima dell’ora di merenda, non faceva in tempo a raffreddarsi.

Non contiene burro nell’impasto ma sarebbe utile usarne qualche fiocchetto per caramellare la superficie. Vedi tu.

  • Scalda il forno a 180°C.
  • Prepara una tortiera apribile di 24 cm. rivestendola con carta da forno o – se lo stampo è di silicone – con un velo di staccante.
  • Sbuccia e affetta 5 o 6 grosse mele, meglio se golden o renette. Devi ottenere almeno 1 kg netto di mele, poi irrorale con il succo di un limone.
  • Mescola in quest’ordine: 2 uova con 100 g di zucchero150 g di farina, 100 g di latteuna bustina di lievito e la scorza grattugiata di un limone. Continua a battere fino ad ottenere una crema spumosa.
  • Versa il composto nella tortiera e copri con le fettine di mela senza schiacciarle.
  • Cospargi la superficie con un cucchiaino di cannella in polvere, una manciata abbondante di zucchero semolato e numerosi fiocchetti di burro. Fai cuocere per un’ora circa.

Le varianti:

Come ogni torta della nonna che si rispetti, la ricetta è sacra ma mia nonna andava matta per le pere cotte, quindi la variante originale prevede la sostituzione delle mele – tutte o in parte – con delle Kaiser e anche una manciata di uvetta, quando aveva voglia di esagerare.

Indicazione utile se hai ospiti:

Questa dose è sufficiente per far sparire la torta in 5 minuti se portata al cospetto di 6 persone golose. Per fortuna è velocissima da preparare.

  • clarissapuntod
    9 febbraio 2017 at 10:12

    testata seguendo alla lettera le istruzioni. non è venuta bella come nella tua foto, ma è buonissima: devo lottare coi gatti per mangiarne una fetta…

  • oliviachierighini
    9 febbraio 2017 at 10:58

    Lusingatissima dai gatti buongustai.
    Per la parte superiore della torta, io suggerisco di abbondare brutalmente con zucchero burro e cannella (se non hai scrupoli dietetici, motivo per il quale mia nonna diceva che era una torta leggera, giusto perché nell’impasto il burro non c’è).

Leave a Reply